Termine notifica multa

Quando veramente una multa può considerarsi fuori termine?
Termine notifica multa significa che un atto amministrativo riferito ad una infrazione al Codice della Strada ha un periodo, previsto dall’ art. 201 cds comma 1, pari a 90 giorni per essere notificato al trasgressore. Il 90° giorno è valido in relazione alla consegna della notifica all’ufficio postale da parte dell’ente accertatore e non al momento della consegna del plico al soggetto destinatario. In aggiunta, se il temine per la notifica della multa dovesse cadere di domenica o in un qualsiasi giorno festivo, lo stesso viene spostato al primo giorno lavorativo utile.
E’ da tenere presente inoltre che nel caso una multa fosse diretta ad un soggetto residente fuori dal territorio italiano i termini per la prescrizione della multa stessa diventano 360. Ancora, se consideriamo il caso dell’ulteriore procedimento di notificazione della stessa multa (rinotificazione), di giorni ne vengono aggiunti ulteriori 100 e non più 90. Per “rinotificazione” si intende il ripetersi della notificazione della stessa multa ad altro soggetto. Ciò accade ad esempio quando il portalettere riconsegna la notifica al mittente per indirizzo sconosciuto in quanto il destinatario nel fra, quindi in questi casi il termine notifica multa diventa oltre il doppio (100 giorni).

Termine notifica multa: cosa accade quando viene superato ?

Nel caso improbabile che una multa venga spedita fuori termine da parte dell’organo accertatore, accade che la stessa può essere sistematicamente ritenuta nulla e il trasgressore o l’obbligato in solido può omettere di pagarla. Questa situazione è molto difficile che si verifichi nella realtà perché ciò significa che l’iter sanzionatorio di quell’ente accertatore ha incontrato qualche falla procedurale per cui non si è potuto procedere nel rispetto dei termini per notificare la multa. Ciò può accadere, ad esempio, quando il numero di multe elevate da un ente aumenta esponenzialmente rispetto alla media annuale, a causa, molto spesso, dell’attivazione di sistemi automatici di controllo del traffico.

termine notifica multa

Termine notifica multa e la data di notifica effettiva

E’ bene conoscere anche il concetto di data di notifica di una multa, quando si diventa destinatari di una contestazione per un’infrazione commessa.
La data di notifica è rappresentata solitamente dal giorno in cui firmiamo una ricevuta di ritorno di colore verde che il portalettere trattiene per riconsegnarla successivamente al mittente a garanzia dell’avvenuta consegna della notifica della multa al destinatario.
Ma altri casi di data notifica sono contemplati nella realtà e qui di seguito li elenco tutti:

  • data di notifica per consegna diretta all’effettivo destinatario;
  • data di notifica per consegna diretta ad un familiare o convivente;
  • data di notifica spostata di 10 giorni dal momento della eventuale mancata consegna con giacenza del plico presso l’ufficio postale;
  • data di notifica coincidente con la data di accettazione della PEC inviata al destinatario da parte dell’organo accertatore. Ciò in base al nuovo decreto del 18 febbraio 2018 con cui gli enti accertatori sono obbligati a notificare una multa tramite PEC, qualora il destinatario abbia dato il consenso all’utilizzo oppure quando il destinatario è un’azienda o un professionista.

Lascia un commento